#backliner Instagram Photos & Videos

backliner - 9.4k posts

Top Posts

  • Sono già 3 notti che sto dormendo in un convento... mi sento già un po’ “cambiato”.
Devo dormirci per altri 3 giorni! Chissà cosa mi succederà!?😱
Oggi le sorelle  mi hanno pure comprato i biscotti senza glutine (👀vedi stories 👀) e ieri mi hanno rifatto il letto, piegato la maglietta per dormire e me l’hanno messa sotto il cuscino!
Mi stanno viziando.
Viva Dio 😁 
#inrealtàsonobuono #arianoirpino #convento #sempreagiro #lavoro #backliner #convento #campania
  • Sono già 3 notti che sto dormendo in un convento... mi sento già un po’ “cambiato”.
    Devo dormirci per altri 3 giorni! Chissà cosa mi succederà!?😱
    Oggi le sorelle mi hanno pure comprato i biscotti senza glutine (👀vedi stories 👀) e ieri mi hanno rifatto il letto, piegato la maglietta per dormire e me l’hanno messa sotto il cuscino!
    Mi stanno viziando.
    Viva Dio 😁
    #inrealtàsonobuono #arianoirpino #convento #sempreagiro #lavoro #backliner #convento #campania
  • 275 43 6 hours ago
  • Thank you 2017. You gave me the chance to meet one more time great humans on the roads, musicians and friends. Thank you so much @masshysteria_official @matbastard_official @perturbatormusic @gojiraofficial & even if it was hard @trustofficiel, for having me in your crew as TM or stage technician. These guys on the pictures gave me every day the faith in what I believe, what I dream, what I want on my every day life. Those guys are like a second family 🤘🏻🤘🏻
  • Thank you 2017. You gave me the chance to meet one more time great humans on the roads, musicians and friends. Thank you so much @masshysteria_official @matbastard_official @perturbatormusic @gojiraofficial & even if it was hard @trustofficiel, for having me in your crew as TM or stage technician. These guys on the pictures gave me every day the faith in what I believe, what I dream, what I want on my every day life. Those guys are like a second family 🤘🏻🤘🏻
  • 179 13 28 December, 2017

Latest Instagram Posts

  • Camera 64
“Benvenuto” mi accolgono sgargianti due portieri gemelli.
“Salve, ho una camera prenotata” rispondo mostrando il documento.
“Sì certo, risulta. Camera 64, ecco a lei,” mi dice uno dei due consegnandomi la chiave, mentre l’altro prosegue le informazioni “la wifi è libera, la colazione è in camera”.
“Ah, bene” gli rispondo entusiasta “da che ora a che ora si può fare colazione in camera?”.
“Quando vuole. Da noi la colazione è compresa nella camera, tutto a base di cacao puro” rispondono all’unisono.
“Scusate, non ho capito. C’è solo cacao per colazione?” chiedo incredulo.
“Certo, la colazione è compresa nella camera perchè è la camera stessa la colazione; tutto a base di cacao puro. Può provare con la testiera del letto per poi assaggiare la qualità della cassapanca. Anche i tendaggi sono il risultato di una lavorazione del cacao. Non ne era al corrente?”.
“In verità no” dico a mezza bocca.
“Quindi non è neanche a conoscenza del concorso?” mi chiedono curiosi.
“Eh no” dico stupito “sapevo che l’hotel era stato chiuso per anni e che avrebbe riaperto con delle importanti novità, ma non sapevo di più; in effetti vedo che a novità non state messi male per niente” aggiungo sorridendo.
“Grazie per averci scelto, allora” prosegue uno dei due, “le spiego brevemente il concorso: il proprietario dell’hotel ha personalmente nascosto un biglietto d’oro in una delle testiere attualmente presenti; il fortunato vincitore erediterà la struttura. Semplice no? Non è contento?”.
“Eee ccerto” rispondo sbigottito per tagliare corto aggiungendo un “che vinca il migliore” con fare sportivo prima di congedarmi dai gemelli.
Salgo le scale affondando i passi sui gradoni moquettati che mi portano al primo piano. 
Ho la sensazione di averla già sentita questa storia, così entro in camera e chiamo in reception “salve è la camera 64, un curiosità: posso chiedere come si chiama il proprietario dell’hotel? Come dice? Wonka? Grazie molto gentili, buonanotte”. Dicevo io, mi sembrava di averla già sentita sta storia.
(Hotel beds - racconti in camera)
#vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #travel #photography
  • Camera 64
    “Benvenuto” mi accolgono sgargianti due portieri gemelli.
    “Salve, ho una camera prenotata” rispondo mostrando il documento.
    “Sì certo, risulta. Camera 64, ecco a lei,” mi dice uno dei due consegnandomi la chiave, mentre l’altro prosegue le informazioni “la wifi è libera, la colazione è in camera”.
    “Ah, bene” gli rispondo entusiasta “da che ora a che ora si può fare colazione in camera?”.
    “Quando vuole. Da noi la colazione è compresa nella camera, tutto a base di cacao puro” rispondono all’unisono.
    “Scusate, non ho capito. C’è solo cacao per colazione?” chiedo incredulo.
    “Certo, la colazione è compresa nella camera perchè è la camera stessa la colazione; tutto a base di cacao puro. Può provare con la testiera del letto per poi assaggiare la qualità della cassapanca. Anche i tendaggi sono il risultato di una lavorazione del cacao. Non ne era al corrente?”.
    “In verità no” dico a mezza bocca.
    “Quindi non è neanche a conoscenza del concorso?” mi chiedono curiosi.
    “Eh no” dico stupito “sapevo che l’hotel era stato chiuso per anni e che avrebbe riaperto con delle importanti novità, ma non sapevo di più; in effetti vedo che a novità non state messi male per niente” aggiungo sorridendo.
    “Grazie per averci scelto, allora” prosegue uno dei due, “le spiego brevemente il concorso: il proprietario dell’hotel ha personalmente nascosto un biglietto d’oro in una delle testiere attualmente presenti; il fortunato vincitore erediterà la struttura. Semplice no? Non è contento?”.
    “Eee ccerto” rispondo sbigottito per tagliare corto aggiungendo un “che vinca il migliore” con fare sportivo prima di congedarmi dai gemelli.
    Salgo le scale affondando i passi sui gradoni moquettati che mi portano al primo piano.
    Ho la sensazione di averla già sentita questa storia, così entro in camera e chiamo in reception “salve è la camera 64, un curiosità: posso chiedere come si chiama il proprietario dell’hotel? Come dice? Wonka? Grazie molto gentili, buonanotte”. Dicevo io, mi sembrava di averla già sentita sta storia.
    (Hotel beds - racconti in camera)
    #vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #travel #photography
  • 30 4 13 hours ago
  • Camera 989
“Cosa è reale e cos’è finzione?” borbotta un signore sulla sessantina seduto nella hall. “Come? Prego?” gli rispondo voltandomi appena con la testa.
“Mi stavo chiedendo cosa fosse reale e cosa finzione” prosegue sorpreso, “lei è sicuro che ora, in questo momento stia vivendo una situazione reale? Nulla è reale in quest’hotel”. Considerando che sarei già dovuto andare via, probabilmente in camera a pentirmi di avergli risposto, lo guardo e retoricamente gli chiedo “è un male? Credo che la finzione possa dare credibilità alla realtà, è un fatto positivo la finzione, dico; è un atto imaginifico la finzione”.
“Son daccordo con lei” mi risponde serio “ma qui siamo in un mondo totalmente immaginario, glielo devo proprio dire; se non ci crede provi a guardare la sua stanza con occhi diversi, provi a decodificarla la camera e vedrà che ne resteranno solo i contorni. Ha presente il film Matrix?”.
“Matrix? Certo ma non capisco il nesso” rispondo sorridendo.
“Matrix!” mi fa “paesaggi computerizzati, realtà fittizie; si fidi qui tutto è finzione, anche noi, io e lei. Siamo tutti in una sorta di videogioco dove i protagonisti di questo videogioco siamo proprio noi. Non si lasci ingannare anche lei, ci faccia caso, ci pensi su” continua mentre esce dall’hotel.
Salgo al nono piano, giro alla pianta all’angolo sul corridoio ed entro in camera.
Dovrò decodificare la realtà o la finzione?
(Hotel beds - racconti in camera)
#vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #letto #bed #hotelbed #instagood #travel #photo #travelphotography #photograper
  • Camera 989
    “Cosa è reale e cos’è finzione?” borbotta un signore sulla sessantina seduto nella hall. “Come? Prego?” gli rispondo voltandomi appena con la testa.
    “Mi stavo chiedendo cosa fosse reale e cosa finzione” prosegue sorpreso, “lei è sicuro che ora, in questo momento stia vivendo una situazione reale? Nulla è reale in quest’hotel”. Considerando che sarei già dovuto andare via, probabilmente in camera a pentirmi di avergli risposto, lo guardo e retoricamente gli chiedo “è un male? Credo che la finzione possa dare credibilità alla realtà, è un fatto positivo la finzione, dico; è un atto imaginifico la finzione”.
    “Son daccordo con lei” mi risponde serio “ma qui siamo in un mondo totalmente immaginario, glielo devo proprio dire; se non ci crede provi a guardare la sua stanza con occhi diversi, provi a decodificarla la camera e vedrà che ne resteranno solo i contorni. Ha presente il film Matrix?”.
    “Matrix? Certo ma non capisco il nesso” rispondo sorridendo.
    “Matrix!” mi fa “paesaggi computerizzati, realtà fittizie; si fidi qui tutto è finzione, anche noi, io e lei. Siamo tutti in una sorta di videogioco dove i protagonisti di questo videogioco siamo proprio noi. Non si lasci ingannare anche lei, ci faccia caso, ci pensi su” continua mentre esce dall’hotel.
    Salgo al nono piano, giro alla pianta all’angolo sul corridoio ed entro in camera.
    Dovrò decodificare la realtà o la finzione?
    (Hotel beds - racconti in camera)
    #vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #letto #bed #hotelbed #instagood #travel #photo #travelphotography #photograper
  • 23 1 10 February, 2020
  • Camera 727
Quattrocento metri a piedi dalla stazione all’hotel, “faccio una passeggiata” mi dico  per scrollarmi di dosso le cinque ore di treno. 
È notte e fa freddo, devo muovermi.
M’incammino verso la piazza e prendo il viale lungo che rasenta il fiume.
La valigia rulla sui marciapiedi, grave e profonda tra semafori lampeggiati e macchine parcheggiate tutte in fila tutte al bordo.
Qualche curva e l’insegna dell’hotel è lì, a pochi metri, tronfia e penetrante come un faro antinebbia; lei sa bene che arriveranno persone, le vede arrivare da lontano, le vede prima di tutti le persone.
Tre scalini e sono nella hall.
Una colonnina elettronica in bella vista mi accoglie cadenzando “Benvenuto nel nostro hotel. Digiti il codice pin che ha ricevuto alla conferma della prenotazione e attenda la fuoriuscita della chiave magnetica”.
Inserisco un codice di quattordici cifre alfanumeriche sullo schermo, premo invio e attendo.
“Elaborazione del codice pin in corso. Attendere prego” continua la colonnina, unica forma di vita in questo luogo oltre a me.
Dal vano in basso esce la tessera magnetica, camera 727.
L’ascensore è un missile pneumatico che mi risucchia verso l’alto, settimo piano, l’ultimo.
Dalle larghe vetrate del corridoio la vista è spettacolare, solo non ci fosse questa fitta nebbia.
La camera è a pochi passi. 
Avvicino la tessera magnetica al lettore fino il rassicurante clack che interrompe il ronzio della serratura ed entro.
La camera, ora, è soltanto un letto sospeso nel vuoto cosmico; chiudo gli occhi e mi addormento.
(Hotel beds - racconti in camera)
#vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #letto #bed #hotelbed #instagood #travel #photo #travelphotography #photograper
  • Camera 727
    Quattrocento metri a piedi dalla stazione all’hotel, “faccio una passeggiata” mi dico per scrollarmi di dosso le cinque ore di treno.
    È notte e fa freddo, devo muovermi.
    M’incammino verso la piazza e prendo il viale lungo che rasenta il fiume.
    La valigia rulla sui marciapiedi, grave e profonda tra semafori lampeggiati e macchine parcheggiate tutte in fila tutte al bordo.
    Qualche curva e l’insegna dell’hotel è lì, a pochi metri, tronfia e penetrante come un faro antinebbia; lei sa bene che arriveranno persone, le vede arrivare da lontano, le vede prima di tutti le persone.
    Tre scalini e sono nella hall.
    Una colonnina elettronica in bella vista mi accoglie cadenzando “Benvenuto nel nostro hotel. Digiti il codice pin che ha ricevuto alla conferma della prenotazione e attenda la fuoriuscita della chiave magnetica”.
    Inserisco un codice di quattordici cifre alfanumeriche sullo schermo, premo invio e attendo.
    “Elaborazione del codice pin in corso. Attendere prego” continua la colonnina, unica forma di vita in questo luogo oltre a me.
    Dal vano in basso esce la tessera magnetica, camera 727.
    L’ascensore è un missile pneumatico che mi risucchia verso l’alto, settimo piano, l’ultimo.
    Dalle larghe vetrate del corridoio la vista è spettacolare, solo non ci fosse questa fitta nebbia.
    La camera è a pochi passi.
    Avvicino la tessera magnetica al lettore fino il rassicurante clack che interrompe il ronzio della serratura ed entro.
    La camera, ora, è soltanto un letto sospeso nel vuoto cosmico; chiudo gli occhi e mi addormento.
    (Hotel beds - racconti in camera)
    #vitadaroadie #hotelbeds #racconti #stories #perez #bedstories #hotel #albergo #roadielife #backliner #tour #igers #letto #bed #hotelbed #instagood #travel #photo #travelphotography #photograper
  • 47 4 3 February, 2020