#casapounditalia Instagram Photos & Videos

casapounditalia - 11.6k posts

Top Posts

  • Хочется немного рассказать о CasaPound («Дом Паунда» назван в честь американского поэта Эзра Паунда), т.к. выясняется, что многие в России в принципе не знают об этом движении. .
.
Начало было положено с захвата пустующего здания в центре Рима, в котором в данный момент располагается штаб-квартира организации. Здесь имеется репетиционная база для музыкантов, конференц зал, комната, отведенная для ночлега гостям, комнаты для общения и дискуссий, а так же здесь на постоянной основе проживает некоторое количество итальянских семей. Напомню, что здание является сквотом и постоянно прессингуется полицией (иногда пытаются шкодничать антифашисты), ввиду этого предусмотрены достаточно серьезные меры безопасности. .
.
В 2007 году CasaPound проходит официальную государственную регистрацию как общественное движение «CasaPound Italia», на данный момент насчитывающую 20.000 зарегистрированных членов (не считая сочувствующих). В основном их деятельность направленна на социальные проекты, такие как «Время быть матерями»,«Общественная ссуда» и т.д., также движению принадлежат 15 библиотек, 20 баров, 8 спортивных ассоциаций (объединённых в единую спортивную федерацию «CinghiaMattanza»), самодеятельный театр «Teatro Non Conforme», туристический клуб «La Muvra», 5 репетиционных баз, 3 центра доступного жилья (где размещены более 100 семей), 24-часовое Интернет-радио «Bandiera Nera», еженедельное веб-телевидение «Tortuga-TV» и 25 печатных изданий. Помимо этого проводятся всевозможные культурно-досуговые мероприятия, общественные акции, концерты и т.д. Имеется и молодежное крыло под названием «Blocco Studentesco» (Студенческий Блок), организующее всевозможные инициативы в школах, институтах и лицеях. .
.
P.S. Так же хотелось бы поблагодарить Себастьяна за проведенную для нас экскурсию. Спасибо)

#casapound #casapounditalia #italy
  • Хочется немного рассказать о CasaPound («Дом Паунда» назван в честь американского поэта Эзра Паунда), т.к. выясняется, что многие в России в принципе не знают об этом движении. .
    .
    Начало было положено с захвата пустующего здания в центре Рима, в котором в данный момент располагается штаб-квартира организации. Здесь имеется репетиционная база для музыкантов, конференц зал, комната, отведенная для ночлега гостям, комнаты для общения и дискуссий, а так же здесь на постоянной основе проживает некоторое количество итальянских семей. Напомню, что здание является сквотом и постоянно прессингуется полицией (иногда пытаются шкодничать антифашисты), ввиду этого предусмотрены достаточно серьезные меры безопасности. .
    .
    В 2007 году CasaPound проходит официальную государственную регистрацию как общественное движение «CasaPound Italia», на данный момент насчитывающую 20.000 зарегистрированных членов (не считая сочувствующих). В основном их деятельность направленна на социальные проекты, такие как «Время быть матерями»,«Общественная ссуда» и т.д., также движению принадлежат 15 библиотек, 20 баров, 8 спортивных ассоциаций (объединённых в единую спортивную федерацию «CinghiaMattanza»), самодеятельный театр «Teatro Non Conforme», туристический клуб «La Muvra», 5 репетиционных баз, 3 центра доступного жилья (где размещены более 100 семей), 24-часовое Интернет-радио «Bandiera Nera», еженедельное веб-телевидение «Tortuga-TV» и 25 печатных изданий. Помимо этого проводятся всевозможные культурно-досуговые мероприятия, общественные акции, концерты и т.д. Имеется и молодежное крыло под названием «Blocco Studentesco» (Студенческий Блок), организующее всевозможные инициативы в школах, институтах и лицеях. .
    .
    P.S. Так же хотелось бы поблагодарить Себастьяна за проведенную для нас экскурсию. Спасибо)

    #casapound #casapounditalia #italy
  • 149 7 27 June, 2019
  • In questi giorni di rinnovamento politico, a Roma si è consumato un grave "attacco" alla libertà di parola di tutti noi italiani. Probabilmente in molti si saranno accorti che le loro pagine preferite non erano più raggiungibili sui social principali, Instagram e Facebook. È, infatti, noto che molte pagine di movimenti e partiti fascisti sono state cancellate perché avrebbero diffuso odio sui social. Facebook ha, inoltre, bannato molti utenti che erano simpatizzati di questi ultimi e ne manifestavano le ideologie su internet. I profili di maggior importanza in questione sono quello di Forza Nuova (FN) e di CasaPound Italia (CPI); che rispettivamente avevano 150 mila e 280mila followers, facendo una media non del tutto precisa dei due social.
È facile trovare ironica la situazione che spinge a lamentarsi con lo Stato due movimenti che lo ritengono un'entità tirannica e da sabotare con allusioni, soprattutto su Twitter, che spingono a crederlo responsabile di una decisione di una multinazionale enorme ed indipendente come Facebook. Ricordiamo che quest'ultima è un'azienda privata che ha un contratto di adesione che tutti noi firmiamo, cliccando Accetto, senza leggere. In esso Zuckerberg si è assicurato di poter cancellare i profili che non seguono le regole d'espressione concordate con la società civile a cui tutti noi dovreemo appartenere. Adesso l'ex partito politico CasaPound Italia, da poco sciolto e tornato ad essere un movimento di occupazione abusiva a scopo abitativo come lo definisce Wikipedia, porterà la questione in tribunale e vedremo se concorderà il giudice con le loro rimostranze. Difficile auspicare, comunque, che un movimento che si dichiara fieramente di ideologie illegali e che occupa stabili, anche statali come a Roma, per farne centri sociali di estrama destra e far rivivere la Fierezza Italica abbia la meglio in campo giuridico contro una multinazionale miliardaria. Chissà cosa s'inventerà ancora questo stato elitario e troppo democratico?
Testo di Matteo Parola
Grafica di Abdessamad Nordine
#giovineuropa #Facebook #forzanuova #casapound #casapounditalia
  • In questi giorni di rinnovamento politico, a Roma si è consumato un grave "attacco" alla libertà di parola di tutti noi italiani. Probabilmente in molti si saranno accorti che le loro pagine preferite non erano più raggiungibili sui social principali, Instagram e Facebook. È, infatti, noto che molte pagine di movimenti e partiti fascisti sono state cancellate perché avrebbero diffuso odio sui social. Facebook ha, inoltre, bannato molti utenti che erano simpatizzati di questi ultimi e ne manifestavano le ideologie su internet. I profili di maggior importanza in questione sono quello di Forza Nuova (FN) e di CasaPound Italia (CPI); che rispettivamente avevano 150 mila e 280mila followers, facendo una media non del tutto precisa dei due social.
    È facile trovare ironica la situazione che spinge a lamentarsi con lo Stato due movimenti che lo ritengono un'entità tirannica e da sabotare con allusioni, soprattutto su Twitter, che spingono a crederlo responsabile di una decisione di una multinazionale enorme ed indipendente come Facebook. Ricordiamo che quest'ultima è un'azienda privata che ha un contratto di adesione che tutti noi firmiamo, cliccando Accetto, senza leggere. In esso Zuckerberg si è assicurato di poter cancellare i profili che non seguono le regole d'espressione concordate con la società civile a cui tutti noi dovreemo appartenere. Adesso l'ex partito politico CasaPound Italia, da poco sciolto e tornato ad essere un movimento di occupazione abusiva a scopo abitativo come lo definisce Wikipedia, porterà la questione in tribunale e vedremo se concorderà il giudice con le loro rimostranze. Difficile auspicare, comunque, che un movimento che si dichiara fieramente di ideologie illegali e che occupa stabili, anche statali come a Roma, per farne centri sociali di estrama destra e far rivivere la Fierezza Italica abbia la meglio in campo giuridico contro una multinazionale miliardaria. Chissà cosa s'inventerà ancora questo stato elitario e troppo democratico?
    Testo di Matteo Parola
    Grafica di Abdessamad Nordine
    #giovineuropa #Facebook #forzanuova #casapound #casapounditalia
  • 623 22 12 September, 2019
  • "Difendila: potrebbe essere tua madre, tua moglie, tua sorella, tua figlia"
"Orneremo i nostri lampioni con i vostri corpi penzolanti, traditori"
"Elegante e arrogante...W Hitler"
Questi sono solo alcuni dei post che pubblicava sui social Francesco Chiricozzi, consigliere di Casa Pound arrestato per aver picchiato, preso a pugni e stuprato senza pietà una donna di 36 anni, insieme ad un altro militante del movimento di estrema destra. Il tutto ripreso con lo smartphone. Una violenza verbale che poi si è trasformata in violenza fisica. Chiricozzi era già sotto processo per quando, ancora minorenne, pestò insieme ad altri 19 militanti un ragazzo colpevole di aver deriso Casa Pound su Facebook. Lo picchiarono e lo presero a cinghiate, in 20 contro 1. Il movimento, tramite la voce del vicepresidente Simone Di Stefano, ha fatto sapere di avere espulso i due colpevoli. Sul suo profilo Francesco pubblicava immagini di uomini di colore intenti a stuprare delle donne, inneggiando alla difesa della donna contro il nemico straniero. Ma dopo la vicenda, pare proprio che il nemico da cui doversi difendere non sia poi così straniero. I militanti di Casa Pound invitano l’opinione pubblica a non generalizzare, ma non sono loro i primi a farlo su stranieri e immigrati?
#casapound #casapounditalia #chiricozzi #violenzasulledonne #stopviolenza #nonunadimeno #diritti #informazione #news #italia
  • "Difendila: potrebbe essere tua madre, tua moglie, tua sorella, tua figlia"
    "Orneremo i nostri lampioni con i vostri corpi penzolanti, traditori"
    "Elegante e arrogante...W Hitler"
    Questi sono solo alcuni dei post che pubblicava sui social Francesco Chiricozzi, consigliere di Casa Pound arrestato per aver picchiato, preso a pugni e stuprato senza pietà una donna di 36 anni, insieme ad un altro militante del movimento di estrema destra. Il tutto ripreso con lo smartphone. Una violenza verbale che poi si è trasformata in violenza fisica. Chiricozzi era già sotto processo per quando, ancora minorenne, pestò insieme ad altri 19 militanti un ragazzo colpevole di aver deriso Casa Pound su Facebook. Lo picchiarono e lo presero a cinghiate, in 20 contro 1. Il movimento, tramite la voce del vicepresidente Simone Di Stefano, ha fatto sapere di avere espulso i due colpevoli. Sul suo profilo Francesco pubblicava immagini di uomini di colore intenti a stuprare delle donne, inneggiando alla difesa della donna contro il nemico straniero. Ma dopo la vicenda, pare proprio che il nemico da cui doversi difendere non sia poi così straniero. I militanti di Casa Pound invitano l’opinione pubblica a non generalizzare, ma non sono loro i primi a farlo su stranieri e immigrati?
    #casapound #casapounditalia #chiricozzi #violenzasulledonne #stopviolenza #nonunadimeno #diritti #informazione #news #italia
  • 1,850 30 30 April, 2019

Latest Instagram Posts

  • ELEZIONI REGIONALI UMBRIA

Le liste per ora sono messe con due liste principali, la lista civica Pd-5stelle che candidano Bianconi, un imprenditore benestante di Norcia e anche presidente di Federalberghi, e la lista del centrodestra unito che candida Tesei, un avvocatessa, oltre a queste 2 liste ci sono Potere al Popolo, 3 liste civiche e il generale Pappalardo, Forza Nuova sembra non ci sarà, Casapound Italia ancora non si è pronunciata e sulle liste mi sembra di aver detto tutto.

Per quanto riguarda i problemi, sono umbro quindi non mi viene difficile, i problemi sono 50 anni di danni della sinistra tra cooperative rosse, Sanitopoly, associazioni che servono solo a rubare soldi ai cittadini, gli immigrati, il Pd che crea "mafie locali" nei vari paesi dove si trova(infatti ora molti comuni sono passati alla Lega) e poi molti altri problemi di minore rilevanza.

Per quanto riguarda i sondaggi vi ho messo le proiezioni sopra ma io vi dirò anche i miei frutto di quello che vedo e sento in giro e anche di cosa succede nella mia famiglia, secondo me e vedremo se indovinerò:
Lega +40%
Pd 20-24%
5stelle -10%
Fi +5%
Fdi +10%
I motivi sono questi, i 5stelle crolleranno perche come gia vi ho detto qua in Umbria cè stata una ribellione che è finita sui giornali, questi voti persino nella mia famiglia andranno tutti alla Lega che quindi supererà il 40%(alle Europee prese il 38), il Pd prenderà i soliti voti dei fedeli e scemi, da Fi stanno fuoriuscendo in molti per confluire in Fdi per questo secondo me ci sarà una discreta caduta e un grande balzo per loro.
#regionaliumbria #umbria #27ottobre #lega #fdi #donatellatesei #casapounditalia #portichiusi
  • ELEZIONI REGIONALI UMBRIA

    Le liste per ora sono messe con due liste principali, la lista civica Pd-5stelle che candidano Bianconi, un imprenditore benestante di Norcia e anche presidente di Federalberghi, e la lista del centrodestra unito che candida Tesei, un avvocatessa, oltre a queste 2 liste ci sono Potere al Popolo, 3 liste civiche e il generale Pappalardo, Forza Nuova sembra non ci sarà, Casapound Italia ancora non si è pronunciata e sulle liste mi sembra di aver detto tutto.

    Per quanto riguarda i problemi, sono umbro quindi non mi viene difficile, i problemi sono 50 anni di danni della sinistra tra cooperative rosse, Sanitopoly, associazioni che servono solo a rubare soldi ai cittadini, gli immigrati, il Pd che crea "mafie locali" nei vari paesi dove si trova(infatti ora molti comuni sono passati alla Lega) e poi molti altri problemi di minore rilevanza.

    Per quanto riguarda i sondaggi vi ho messo le proiezioni sopra ma io vi dirò anche i miei frutto di quello che vedo e sento in giro e anche di cosa succede nella mia famiglia, secondo me e vedremo se indovinerò:
    Lega +40%
    Pd 20-24%
    5stelle -10%
    Fi +5%
    Fdi +10%
    I motivi sono questi, i 5stelle crolleranno perche come gia vi ho detto qua in Umbria cè stata una ribellione che è finita sui giornali, questi voti persino nella mia famiglia andranno tutti alla Lega che quindi supererà il 40%(alle Europee prese il 38), il Pd prenderà i soliti voti dei fedeli e scemi, da Fi stanno fuoriuscendo in molti per confluire in Fdi per questo secondo me ci sarà una discreta caduta e un grande balzo per loro.
    #regionaliumbria #umbria #27ottobre #lega #fdi #donatellatesei #casapounditalia #portichiusi
  • 15 10 27 September, 2019
  • Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, i due militanti di Casapound che lo scorso aprile violentarono come bestie - picchiandola a sangue - una donna a Viterbo, da oggi sono ai domiciliari.

Ma non sentirete nessuno, da destra, vomitare le solite oscenità fatte di "ruspe" e "castrazioni chimiche". Perché sì, i due sono “neri”.
Ma neri fascisti.

Vergogna.

#casapound #casapounditalia #neri #fascisti #stupro #violenzasulledonne #violenza
  • Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, i due militanti di Casapound che lo scorso aprile violentarono come bestie - picchiandola a sangue - una donna a Viterbo, da oggi sono ai domiciliari.

    Ma non sentirete nessuno, da destra, vomitare le solite oscenità fatte di "ruspe" e "castrazioni chimiche". Perché sì, i due sono “neri”.
    Ma neri fascisti.

    Vergogna.

    #casapound #casapounditalia #neri #fascisti #stupro #violenzasulledonne #violenza
  • 645 95 13 September, 2019
  • In questi giorni di rinnovamento politico, a Roma si è consumato un grave "attacco" alla libertà di parola di tutti noi italiani. Probabilmente in molti si saranno accorti che le loro pagine preferite non erano più raggiungibili sui social principali, Instagram e Facebook. È, infatti, noto che molte pagine di movimenti e partiti fascisti sono state cancellate perché avrebbero diffuso odio sui social. Facebook ha, inoltre, bannato molti utenti che erano simpatizzati di questi ultimi e ne manifestavano le ideologie su internet. I profili di maggior importanza in questione sono quello di Forza Nuova (FN) e di CasaPound Italia (CPI); che rispettivamente avevano 150 mila e 280mila followers, facendo una media non del tutto precisa dei due social.
È facile trovare ironica la situazione che spinge a lamentarsi con lo Stato due movimenti che lo ritengono un'entità tirannica e da sabotare con allusioni, soprattutto su Twitter, che spingono a crederlo responsabile di una decisione di una multinazionale enorme ed indipendente come Facebook. Ricordiamo che quest'ultima è un'azienda privata che ha un contratto di adesione che tutti noi firmiamo, cliccando Accetto, senza leggere. In esso Zuckerberg si è assicurato di poter cancellare i profili che non seguono le regole d'espressione concordate con la società civile a cui tutti noi dovreemo appartenere. Adesso l'ex partito politico CasaPound Italia, da poco sciolto e tornato ad essere un movimento di occupazione abusiva a scopo abitativo come lo definisce Wikipedia, porterà la questione in tribunale e vedremo se concorderà il giudice con le loro rimostranze. Difficile auspicare, comunque, che un movimento che si dichiara fieramente di ideologie illegali e che occupa stabili, anche statali come a Roma, per farne centri sociali di estrama destra e far rivivere la Fierezza Italica abbia la meglio in campo giuridico contro una multinazionale miliardaria. Chissà cosa s'inventerà ancora questo stato elitario e troppo democratico?
Testo di Matteo Parola
Grafica di Abdessamad Nordine
#giovineuropa #Facebook #forzanuova #casapound #casapounditalia
  • In questi giorni di rinnovamento politico, a Roma si è consumato un grave "attacco" alla libertà di parola di tutti noi italiani. Probabilmente in molti si saranno accorti che le loro pagine preferite non erano più raggiungibili sui social principali, Instagram e Facebook. È, infatti, noto che molte pagine di movimenti e partiti fascisti sono state cancellate perché avrebbero diffuso odio sui social. Facebook ha, inoltre, bannato molti utenti che erano simpatizzati di questi ultimi e ne manifestavano le ideologie su internet. I profili di maggior importanza in questione sono quello di Forza Nuova (FN) e di CasaPound Italia (CPI); che rispettivamente avevano 150 mila e 280mila followers, facendo una media non del tutto precisa dei due social.
    È facile trovare ironica la situazione che spinge a lamentarsi con lo Stato due movimenti che lo ritengono un'entità tirannica e da sabotare con allusioni, soprattutto su Twitter, che spingono a crederlo responsabile di una decisione di una multinazionale enorme ed indipendente come Facebook. Ricordiamo che quest'ultima è un'azienda privata che ha un contratto di adesione che tutti noi firmiamo, cliccando Accetto, senza leggere. In esso Zuckerberg si è assicurato di poter cancellare i profili che non seguono le regole d'espressione concordate con la società civile a cui tutti noi dovreemo appartenere. Adesso l'ex partito politico CasaPound Italia, da poco sciolto e tornato ad essere un movimento di occupazione abusiva a scopo abitativo come lo definisce Wikipedia, porterà la questione in tribunale e vedremo se concorderà il giudice con le loro rimostranze. Difficile auspicare, comunque, che un movimento che si dichiara fieramente di ideologie illegali e che occupa stabili, anche statali come a Roma, per farne centri sociali di estrama destra e far rivivere la Fierezza Italica abbia la meglio in campo giuridico contro una multinazionale miliardaria. Chissà cosa s'inventerà ancora questo stato elitario e troppo democratico?
    Testo di Matteo Parola
    Grafica di Abdessamad Nordine
    #giovineuropa #Facebook #forzanuova #casapound #casapounditalia
  • 623 22 12 September, 2019
  • Vi ricordate quando feci un post contro il fatto quotidiano e mi sono beccata pochi likes perché evidentemente siete str***i e pensate che ero in torto? Perfetto ora dovete darmi ragione perché altrimenti siete str***i e anche fassisti😂
 In poche parole secondo il fatto quotidiano è ingiusto censurare CasaPound e forza nuova perchè si viola la loro libertà di espressione e altre str*****e democratiche di cui non mi è mai fegato molto😂 
Inoltre trova ingiusto usare norme antiterroristiche contro di loro... qui ha ragione perché io farei delle norme apposta contro chi fa il fassista sotto falso nome! 
Ah sapete cosa ha in comune un nerd capitalista pieno di soldi come @zuck con me? Che quando si annoia si diverte a rimuovere profili di fasci, ottimo lavoro zucchino! #casapound #casapounditalia #caccapound #forzanuova #forzavecchia
  • Vi ricordate quando feci un post contro il fatto quotidiano e mi sono beccata pochi likes perché evidentemente siete str***i e pensate che ero in torto? Perfetto ora dovete darmi ragione perché altrimenti siete str***i e anche fassisti😂
    In poche parole secondo il fatto quotidiano è ingiusto censurare CasaPound e forza nuova perchè si viola la loro libertà di espressione e altre str*****e democratiche di cui non mi è mai fegato molto😂
    Inoltre trova ingiusto usare norme antiterroristiche contro di loro... qui ha ragione perché io farei delle norme apposta contro chi fa il fassista sotto falso nome!
    Ah sapete cosa ha in comune un nerd capitalista pieno di soldi come @zuck con me? Che quando si annoia si diverte a rimuovere profili di fasci, ottimo lavoro zucchino! #casapound #casapounditalia #caccapound #forzanuova #forzavecchia
  • 166 0 11 September, 2019
  • “CasaPound va sciolta, tutte le organizzazioni fasciste vanno vietate. 
Bisogna applicare le leggi e riempire i tanti vuoti della nostra Costituzione. Lì troviamo le istruzioni necessarie per costruire una società di diritti, lavoro e dignità. 
Nella Costituzione ci sono le istruzioni per archiviare una volta per sempre i fascismi, i nazismi, le violenze e le ingiustizie”. Don Ciotti.
Chapeau.

#donciotti #libera #casapounditalia #casapound #fascisti #nazisti #memoria #storia #democrazia #liberazione
  • “CasaPound va sciolta, tutte le organizzazioni fasciste vanno vietate.
    Bisogna applicare le leggi e riempire i tanti vuoti della nostra Costituzione. Lì troviamo le istruzioni necessarie per costruire una società di diritti, lavoro e dignità.
    Nella Costituzione ci sono le istruzioni per archiviare una volta per sempre i fascismi, i nazismi, le violenze e le ingiustizie”. Don Ciotti.
    Chapeau.

    #donciotti #libera #casapounditalia #casapound #fascisti #nazisti #memoria #storia #democrazia #liberazione
  • 861 81 10 September, 2019
  • Il video odierno di Virginia Raggi è dedicato all'audacia ed allo sprezzo del pericolo. Oggi, infatti, la sindaca ha incaricato i vigili urbani di consegnare la diffida alla rimozione di una scritta e di uno striscione abusivi, situati nell'edificio occupato da Casapound. Purtroppo per lei, nonostante la sua ispirata recitazione e l'ingente dispendio di uomini e mezzi, come al solito il risultato è stato esilarante. Per scelta registica il video si conclude con una addetta alla consegna che bussa al portone senza ricevere risposta. E qui viene il bello, perché in un attimo si passa dal dramma all'avanspettacolo: la signora non ha visto il citofono e non così la hanno sentita.
.
.
.
#Casapound #casapounditalia #partitoromanord #PRN #nonsoloromanord #VirginiaRaggi #movimento5stelle #roma5stelle #vianapoleoneiii #roma #comunediroma #romacapitale #esquilino
  • Il video odierno di Virginia Raggi è dedicato all'audacia ed allo sprezzo del pericolo. Oggi, infatti, la sindaca ha incaricato i vigili urbani di consegnare la diffida alla rimozione di una scritta e di uno striscione abusivi, situati nell'edificio occupato da Casapound. Purtroppo per lei, nonostante la sua ispirata recitazione e l'ingente dispendio di uomini e mezzi, come al solito il risultato è stato esilarante. Per scelta registica il video si conclude con una addetta alla consegna che bussa al portone senza ricevere risposta. E qui viene il bello, perché in un attimo si passa dal dramma all'avanspettacolo: la signora non ha visto il citofono e non così la hanno sentita.
    .
    .
    .
    #Casapound #casapounditalia #partitoromanord #PRN #nonsoloromanord #VirginiaRaggi #movimento5stelle #roma5stelle #vianapoleoneiii #roma #comunediroma #romacapitale #esquilino
  • 24 1 25 July, 2019
  • Blitz della sindaca Virginia Raggi in via Napoleone III a Roma, presso l'edificio occupato da CasaPound. La prima cittadina di Roma ha presenziato alla notifica della Digos in merito alla scritta campeggiante sulla facciata del palazzo, "quartier generale" di CasaPound dal 2003. La settimana scorsa, il Demanio ne ha chiesto lo sgombero.
.
.
.
.
.
.
#primepagine #cronaca #roma #casapound #casapounditalia #virginiaraggi #news #infonews
  • Blitz della sindaca Virginia Raggi in via Napoleone III a Roma, presso l'edificio occupato da CasaPound. La prima cittadina di Roma ha presenziato alla notifica della Digos in merito alla scritta campeggiante sulla facciata del palazzo, "quartier generale" di CasaPound dal 2003. La settimana scorsa, il Demanio ne ha chiesto lo sgombero.
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    #primepagine #cronaca #roma #casapound #casapounditalia #virginiaraggi #news #infonews
  • 78 1 25 July, 2019