#castagnetocarducci Instagram Photos & Videos

castagnetocarducci - 23k posts

Top Posts

  • Good morning good morning ☕️✌🏻 i wish you all a great weekend friends 🙌🏻 Location: Castagneto Carducci Tuscany 🇮🇹
Camera:
Lens : 70-200 mm
ISO: 100 
Aperture: f8
Taken: @sunset_vision 
Shutter speed: 10s
Focal length: Infinitely 
Filters: CLP & Graduated filters  #italy #ig_italy #thunderstorm #italia #tuscanygram #tuscany
  • Good morning good morning ☕️✌🏻 i wish you all a great weekend friends 🙌🏻 Location: Castagneto Carducci Tuscany 🇮🇹
    Camera:
    Lens : 70-200 mm
    ISO: 100
    Aperture: f8
    Taken: @sunset_vision
    Shutter speed: 10s
    Focal length: Infinitely
    Filters: CLP & Graduated filters #italy #ig_italy #thunderstorm #italia #tuscanygram #tuscany
  • 1,987 100 23 March, 2019
  • “Ma per le vie del borgo
Dal ribollir de' i tini
Va l’aspro odor de i vini
L’anime a rallegrar.” 🍂
  • “Ma per le vie del borgo
    Dal ribollir de' i tini
    Va l’aspro odor de i vini
    L’anime a rallegrar.” 🍂
  • 166 8 24 October, 2018

Latest Instagram Posts

  • @poggioalgrillo è un’azienda giovane ma è soprattutto un laboratorio enologico in fermento!qui si coltiva #aleatico fuori dalla sua comfort zone, per produrre il Rosatico e Rezeno, un #passito che si è aggiudicato 4viti nella guida #ais 2019. Ma soprattutto Poggio al grillo è Giulia Scalzini, giovane enologa appassionata è innamorata dei suoi vigneti che ha le idee molto chiare su cosa vuole fare:il territorio va studiato e capito per lasciare che produca il meglio di se. Sicuramente ci rivedremo presto per qualche progetto insieme, ma possiamo già annoverare Giulia tra i nostri #amicidelposto. 🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶. A joung winery as a sort of wine laboratory running fast. Here #aleatico grows outside of its comfort zone, to produce #Rosatico and Reseno, #passito wine that has won the maxium ranking into The AIS guide 2019. Giulia Scalzini, The young winemaker in love with her vineyards, has clear ideas: territory must to be studied and understood to let it produce The best. We hope to organize something together but we can already count Giulia among our #localfriends
  • @poggioalgrillo è un’azienda giovane ma è soprattutto un laboratorio enologico in fermento!qui si coltiva #aleatico fuori dalla sua comfort zone, per produrre il Rosatico e Rezeno, un #passito che si è aggiudicato 4viti nella guida #ais 2019. Ma soprattutto Poggio al grillo è Giulia Scalzini, giovane enologa appassionata è innamorata dei suoi vigneti che ha le idee molto chiare su cosa vuole fare:il territorio va studiato e capito per lasciare che produca il meglio di se. Sicuramente ci rivedremo presto per qualche progetto insieme, ma possiamo già annoverare Giulia tra i nostri #amicidelposto . 🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶🔶. A joung winery as a sort of wine laboratory running fast. Here #aleatico grows outside of its comfort zone, to produce #Rosatico and Reseno, #passito wine that has won the maxium ranking into The AIS guide 2019. Giulia Scalzini, The young winemaker in love with her vineyards, has clear ideas: territory must to be studied and understood to let it produce The best. We hope to organize something together but we can already count Giulia among our #localfriends
  • 26 1 19 hours ago
  • La seconda edizione  del  Piccolo  Concorso “Giosuè  Carducci”  si  svolgerà  a  Donoratico,  nel  comune  di
Castagneto Carducci (LI) il 27 Aprile 2019 all’interno della Tensostruttura volley Donoratico in via del fosso, allestita per l’occasione con quinte e luci  per la danza. 
Il Concorso è rivolto a Solisti, Pas de Deux e Pas de Trois per la Danza Classica e a Solisti, Coppie o Trii per la Danza
Contemporanea. All'interno del Concorso sono presenti due ulteriori originali sezioni relative a Danza la Poesia e Danza l’Autore. 
Presidente di giuria PAOLA JORIO, direttrice della Scuola del Balletto di Roma. Insieme a lei in giuria FRANCESCA FRASSINELLI, Coordinamento Esterno DAF Dipartimento Danza Contemporanea. Nella speciale categoria Danza la
Poesia a loro si unirà  GLORIA CHIAPPANI RODICHEVSKI,  scrittrice e giornalista fondatrice del portale di Arte e Cultura Morfoedro. All’evento saranno ospiti anche gli attori Francesca Ria e Ferruccio Filipazzi che hanno dato voce alle poesie musicate per la danza. 
Durante la manifestazione ci sarà anche un’esibizione a sorpresa fuori concorso. 
Si consiglia di prenotare i biglietti prima del giorno dell’evento, rivolgendosi a  info@sidanzaincostaetrusca.it, tel. 3772193538. #concorso #danza #poesia #castagnetocarducci #giosuècarducci
  • La seconda edizione del Piccolo Concorso “Giosuè Carducci” si svolgerà a Donoratico, nel comune di
    Castagneto Carducci (LI) il 27 Aprile 2019 all’interno della Tensostruttura volley Donoratico in via del fosso, allestita per l’occasione con quinte e luci per la danza.
    Il Concorso è rivolto a Solisti, Pas de Deux e Pas de Trois per la Danza Classica e a Solisti, Coppie o Trii per la Danza
    Contemporanea. All'interno del Concorso sono presenti due ulteriori originali sezioni relative a Danza la Poesia e Danza l’Autore.
    Presidente di giuria PAOLA JORIO, direttrice della Scuola del Balletto di Roma. Insieme a lei in giuria FRANCESCA FRASSINELLI, Coordinamento Esterno DAF Dipartimento Danza Contemporanea. Nella speciale categoria Danza la
    Poesia a loro si unirà GLORIA CHIAPPANI RODICHEVSKI, scrittrice e giornalista fondatrice del portale di Arte e Cultura Morfoedro. All’evento saranno ospiti anche gli attori Francesca Ria e Ferruccio Filipazzi che hanno dato voce alle poesie musicate per la danza.
    Durante la manifestazione ci sarà anche un’esibizione a sorpresa fuori concorso.
    Si consiglia di prenotare i biglietti prima del giorno dell’evento, rivolgendosi a info@sidanzaincostaetrusca.it, tel. 3772193538. #concorso #danza #poesia #castagnetocarducci #giosuècarducci
  • 4 0 19 April, 2019
  • [COSì POTRAI ESSERE FINALMENTE COSTANTE]

Ieri ti ho detto quanto sia difficile oggi poter instaurare una nuova abitudine e soprattutto di quanto sia difficile mantenerla.

Uno dei motivi più grani è appunto il problema del ritorno a lungo termine.

Il fatto cioè che ci impegniamo tanto oggi per vedere un risultato tra molto tempo.

Ecco allora la strategia per monitorare i tuoi risultati e che ti permetterà di mantenere così la motivazione alta.

Perchè come ti dicevo ieri, il feedback migliora la tua prestazione del 10%! La strategia è quella di: annotare!

Proprio cosi, scrivi sulla agenda i tuoi risultati.

Fai una X sul calendario i giorni in cui ti sei allenato,  appunta ogni giorno sull' agenda qual è stata la tua attività fisica quotidiana,che siano due piani di scale, l'allenamento in palestra o una camminata con la famiglia.

Così, monitorando i tuoi risultati, avrai un feedback immediato,questo migliorerà la tu autostima, la tua soddisfazione crescerà, e questo ti aiuterà a non mollare,perchè sarà la riprova che ce la stai facendo!

In più annota su un diario o sull'agenda i benefici immediati.

Ovvero intendo le tue sensazioni.

Come ti senti ogni volta dopo l'allenamento, se ti senti più leggera, più di buon umore, più attiva, se ti svegli il giorno dopo senza mal di schiena, se non hai più il fiatone, se ti pieghi meglio ad allacciarti le scarpe.

Il vero risultato sulla tua salute , sulla tua forma fisica, magari lo vedrai a  lungo termine, ma questi benefici sono immediati, anche solo dopo 4 allenamenti li potrai notare, basterà solo ricordarteli.

Ricordarti come stavi al tuo primo allenamento , annotare i tuoi miglioramenti e rileggerli ti aiuterà quando penserai di mollare.

Questo piccolo stratagemma ti aiuterà a mantenere la tua buona abitudine, qualsiasi essa sia.

Riguardo invece ai benefici dopo solo 4  allenamenti, se ti va di provare,, sarò felice di dimostrarti che è proprio così, sarò felice di conoscerti.

Ma se poi avro ragione io mollerai o inizierai una nuova vita sana e attiva?

Bastano 40 minuti, 2 volte a settimana per stare meglio di adesso

La vita è tua, inizia ora!

@came_fit_trainer 
@palestrazzurra_sanvincenzo
  • [COSì POTRAI ESSERE FINALMENTE COSTANTE]

    Ieri ti ho detto quanto sia difficile oggi poter instaurare una nuova abitudine e soprattutto di quanto sia difficile mantenerla.

    Uno dei motivi più grani è appunto il problema del ritorno a lungo termine.

    Il fatto cioè che ci impegniamo tanto oggi per vedere un risultato tra molto tempo.

    Ecco allora la strategia per monitorare i tuoi risultati e che ti permetterà di mantenere così la motivazione alta.

    Perchè come ti dicevo ieri, il feedback migliora la tua prestazione del 10%! La strategia è quella di: annotare!

    Proprio cosi, scrivi sulla agenda i tuoi risultati.

    Fai una X sul calendario i giorni in cui ti sei allenato, appunta ogni giorno sull' agenda qual è stata la tua attività fisica quotidiana,che siano due piani di scale, l'allenamento in palestra o una camminata con la famiglia.

    Così, monitorando i tuoi risultati, avrai un feedback immediato,questo migliorerà la tu autostima, la tua soddisfazione crescerà, e questo ti aiuterà a non mollare,perchè sarà la riprova che ce la stai facendo!

    In più annota su un diario o sull'agenda i benefici immediati.

    Ovvero intendo le tue sensazioni.

    Come ti senti ogni volta dopo l'allenamento, se ti senti più leggera, più di buon umore, più attiva, se ti svegli il giorno dopo senza mal di schiena, se non hai più il fiatone, se ti pieghi meglio ad allacciarti le scarpe.

    Il vero risultato sulla tua salute , sulla tua forma fisica, magari lo vedrai a lungo termine, ma questi benefici sono immediati, anche solo dopo 4 allenamenti li potrai notare, basterà solo ricordarteli.

    Ricordarti come stavi al tuo primo allenamento , annotare i tuoi miglioramenti e rileggerli ti aiuterà quando penserai di mollare.

    Questo piccolo stratagemma ti aiuterà a mantenere la tua buona abitudine, qualsiasi essa sia.

    Riguardo invece ai benefici dopo solo 4 allenamenti, se ti va di provare,, sarò felice di dimostrarti che è proprio così, sarò felice di conoscerti.

    Ma se poi avro ragione io mollerai o inizierai una nuova vita sana e attiva?

    Bastano 40 minuti, 2 volte a settimana per stare meglio di adesso

    La vita è tua, inizia ora!

    @came_fit_trainer
    @palestrazzurra_sanvincenzo
  • 14 1 19 April, 2019
  • LISTA CIVICA CASTAGNETO BENE COMUNE 
Ho scelto questo progetto da subito perché amo questo paese e voglio mettermi in gioco più di quanto già sto facendo. Voglio vivere questa esperienza  con entusiasmo e serenità. Insieme possiamo migliorare il nostro comune!
#castagnetocarducci #donoratico #bolgheri #marinadicastagneto
  • LISTA CIVICA CASTAGNETO BENE COMUNE
    Ho scelto questo progetto da subito perché amo questo paese e voglio mettermi in gioco più di quanto già sto facendo. Voglio vivere questa esperienza con entusiasmo e serenità. Insieme possiamo migliorare il nostro comune!
    #castagnetocarducci #donoratico #bolgheri #marinadicastagneto
  • 48 5 18 April, 2019
  • [ECCO LA PRIMA CAUSA DI ABBANDONO DEI TUOI BUONI PROPOSITI]

In antichità l'uomo era abituato a vivere in un ambiente a ritorno immediato.

Anche il feedback era immediato, mangio, mi sfamo, scappo, mi salvo, mi riparo, mi scaldo.

Oggi le cose sono cambiate.

Viviamo in un ambiente a ritorno ritardato dove la dimensione del feedback si perde.

Per esempio: studiamo per avere un lavoro che , forse, avremo dopo anni.

Questo significa che i tuoi sforzi non vengono premiati subito, non c'è più contemporaneità tra quello che fai e il feedback.

Il punto è però che noi viviamo in un ambente a ritorno ritardato, ma il nostro cervello è calibrato sul ritorno immediato, così facendo perdiamo il feedback ossia la riprova che stiamo facendo qualcosa di giusto.

E questo è uno dei motivi più frequenti di perdita di motivazione e di costanza nel tempo soprattutto riguardo alle buone abitudini.

Inizi a fare attività, dopo qualche settimana non ti vedo dimagrita e tonica come vorresti e allora lasci perdere.

Quante volte è capitato?

Ricevere un feedback immediato riguardo all'azione che stai facendo è di fondamentale importanza.

Tutto ciò che misuriamo cresce più facilmente.

Tutti i sistemi di feedback migliorano delle 10%. Ma come fare allora?

Devi partire dalla formulazione dell'azione da migliorare. "Voglio mangiar sano", "voglio fare attività", "voglio essere più produttivo", non definiscono bene le azioni che intendi compiere , così sarà difficile misurare i progressi e rischierà di farti abbandonare l'intento.

Inizia fissando obiettivi specifici come "voglio mangiare almeno  tre porzioni di verdura al giorno", o "voglio fare 10 minuti di attività tutte le mattina", io alle persone che si rivolgono a me come azione specifica dico "inizia con DUE allenamenti da 30 minuti a settimana". Così sarà più facile misurare i tuoi progressi.

Parti pensando proprio: quante volte a settimana voglio mettere in atti il mio comportamento, in quali giorni, a che ora, quanto tempo.

Questi parametri poi le potrai analizzare per ricevere il tuo feedback e i tuoi progressi.

Sul come misurare i tuoi progressi ne parliamo domani 
@came_fit_trainer 
@palestrazzurra_sanvincenzo
  • [ECCO LA PRIMA CAUSA DI ABBANDONO DEI TUOI BUONI PROPOSITI]

    In antichità l'uomo era abituato a vivere in un ambiente a ritorno immediato.

    Anche il feedback era immediato, mangio, mi sfamo, scappo, mi salvo, mi riparo, mi scaldo.

    Oggi le cose sono cambiate.

    Viviamo in un ambiente a ritorno ritardato dove la dimensione del feedback si perde.

    Per esempio: studiamo per avere un lavoro che , forse, avremo dopo anni.

    Questo significa che i tuoi sforzi non vengono premiati subito, non c'è più contemporaneità tra quello che fai e il feedback.

    Il punto è però che noi viviamo in un ambente a ritorno ritardato, ma il nostro cervello è calibrato sul ritorno immediato, così facendo perdiamo il feedback ossia la riprova che stiamo facendo qualcosa di giusto.

    E questo è uno dei motivi più frequenti di perdita di motivazione e di costanza nel tempo soprattutto riguardo alle buone abitudini.

    Inizi a fare attività, dopo qualche settimana non ti vedo dimagrita e tonica come vorresti e allora lasci perdere.

    Quante volte è capitato?

    Ricevere un feedback immediato riguardo all'azione che stai facendo è di fondamentale importanza.

    Tutto ciò che misuriamo cresce più facilmente.

    Tutti i sistemi di feedback migliorano delle 10%. Ma come fare allora?

    Devi partire dalla formulazione dell'azione da migliorare. "Voglio mangiar sano", "voglio fare attività", "voglio essere più produttivo", non definiscono bene le azioni che intendi compiere , così sarà difficile misurare i progressi e rischierà di farti abbandonare l'intento.

    Inizia fissando obiettivi specifici come "voglio mangiare almeno tre porzioni di verdura al giorno", o "voglio fare 10 minuti di attività tutte le mattina", io alle persone che si rivolgono a me come azione specifica dico "inizia con DUE allenamenti da 30 minuti a settimana". Così sarà più facile misurare i tuoi progressi.

    Parti pensando proprio: quante volte a settimana voglio mettere in atti il mio comportamento, in quali giorni, a che ora, quanto tempo.

    Questi parametri poi le potrai analizzare per ricevere il tuo feedback e i tuoi progressi.

    Sul come misurare i tuoi progressi ne parliamo domani
    @came_fit_trainer
    @palestrazzurra_sanvincenzo
  • 16 1 18 April, 2019
  • [ECCO LA PRIMA CAUSA DI ABBANDONO DEI TUOI BUONI PROPOSITI]

In antichità l'uomo era abituato a vivere in un ambiente a ritorno immediato.

Anche il feedback era immediato, mangio, mi sfamo, scappo, mi salvo, mi riparo, mi scaldo.

Oggi le cose sono cambiate.

Viviamo in un ambiente a ritorno ritardato dove la dimensione del feedback si perde.

Per esempio: studiamo per avere un lavoro che , forse, avremo dopo anni.

Questo significa che i tuoi sforzi non vengono premiati subito, non c'è più contemporaneità tra quello che fai e il feedback.

Il punto è però che noi viviamo in un ambente a ritorno ritardato, ma il nostro cervello è calibrato sul ritorno immediato, così facendo perdiamo il feedback ossia la riprova che stiamo facendo qualcosa di giusto.

E questo è uno dei motivi più frequenti di perdita di motivazione e di costanza nel tempo soprattutto riguardo alle buone abitudini.

Inizi a fare attività, dopo qualche settimana non ti vedo dimagrita e tonica come vorresti e allora lasci perdere.

Quante volte è capitato?

Ricevere un feedback immediato riguardo all'azione che stai facendo è di fondamentale importanza.

Tutto ciò che misuriamo cresce più facilmente.

Tutti i sistemi di feedback migliorano delle 10%. Ma come fare allora?

Devi partire dalla formulazione dell'azione da migliorare. "Voglio mangiar sano", "voglio fare attività", "voglio essere più produttivo", non definiscono bene le azioni che intendi compiere , così sarà difficile misurare i progressi e rischierà di farti abbandonare l'intento.

Inizia fissando obiettivi specifici come "voglio mangiare almeno  tre porzioni di verdura al giorno", o "voglio fare 10 minuti di attività tutte le mattina", io alle persone che si rivolgono a me come azione specifica dico "inizia con DUE allenamenti da 30 minuti a settimana". Così sarà più facile misurare i tuoi progressi.

Parti pensando proprio: quante volte a settimana voglio mettere in atti il mio comportamento, in quali giorni, a che ora, quanto tempo.

Questi parametri poi le potrai analizzare per ricevere il tuo feedback e i tuoi progressi.

Sul come misurare i tuoi progressi ne parliamo domani 
@came_fit_trainer 
@palestrazzurra_sanvincenzo
  • [ECCO LA PRIMA CAUSA DI ABBANDONO DEI TUOI BUONI PROPOSITI]

    In antichità l'uomo era abituato a vivere in un ambiente a ritorno immediato.

    Anche il feedback era immediato, mangio, mi sfamo, scappo, mi salvo, mi riparo, mi scaldo.

    Oggi le cose sono cambiate.

    Viviamo in un ambiente a ritorno ritardato dove la dimensione del feedback si perde.

    Per esempio: studiamo per avere un lavoro che , forse, avremo dopo anni.

    Questo significa che i tuoi sforzi non vengono premiati subito, non c'è più contemporaneità tra quello che fai e il feedback.

    Il punto è però che noi viviamo in un ambente a ritorno ritardato, ma il nostro cervello è calibrato sul ritorno immediato, così facendo perdiamo il feedback ossia la riprova che stiamo facendo qualcosa di giusto.

    E questo è uno dei motivi più frequenti di perdita di motivazione e di costanza nel tempo soprattutto riguardo alle buone abitudini.

    Inizi a fare attività, dopo qualche settimana non ti vedo dimagrita e tonica come vorresti e allora lasci perdere.

    Quante volte è capitato?

    Ricevere un feedback immediato riguardo all'azione che stai facendo è di fondamentale importanza.

    Tutto ciò che misuriamo cresce più facilmente.

    Tutti i sistemi di feedback migliorano delle 10%. Ma come fare allora?

    Devi partire dalla formulazione dell'azione da migliorare. "Voglio mangiar sano", "voglio fare attività", "voglio essere più produttivo", non definiscono bene le azioni che intendi compiere , così sarà difficile misurare i progressi e rischierà di farti abbandonare l'intento.

    Inizia fissando obiettivi specifici come "voglio mangiare almeno tre porzioni di verdura al giorno", o "voglio fare 10 minuti di attività tutte le mattina", io alle persone che si rivolgono a me come azione specifica dico "inizia con DUE allenamenti da 30 minuti a settimana". Così sarà più facile misurare i tuoi progressi.

    Parti pensando proprio: quante volte a settimana voglio mettere in atti il mio comportamento, in quali giorni, a che ora, quanto tempo.

    Questi parametri poi le potrai analizzare per ricevere il tuo feedback e i tuoi progressi.

    Sul come misurare i tuoi progressi ne parliamo domani
    @came_fit_trainer
    @palestrazzurra_sanvincenzo
  • 51 2 18 April, 2019
  • Un mariage en Toscane - A wedding in Tuscany Collage
  • Un mariage en Toscane - A wedding in Tuscany Collage
  • 688 28 18 October, 2018