#yallerslombardia Instagram Photos & Videos

yallerslombardia - 186.7k posts

Latest Instagram Posts

  • 8 1 11 minutes ago
  • • Solving the climate crisis is within our grasp, but we need people like you to stand up and act • [Al Gore]

Ognuno di noi può fare le differenza nella battaglia per salvare il pianeta.
Oggi sono stata alla Mostra “Capire il cambiamento climatico”, organizzata in collaborazione con il #nationalgeographic.
E’ uno spazio esperienziale ed interattivo per comprendere le cause e gli effetti dei fenomeni naturali che stanno avvenendo sulla terra e di come noi esseri umani, e tutto il mondo animale, sta faticando nell’adattarsi ai mutamenti che ne conseguono.
Parliamo di inquinamento, di fusione dei ghiacciai, di uragani, di estinzione.
Ho scoperto che i miei comportamenti “eco-sostenibili” quotidiani non sono abbastanza - punteggio oserei dire pessimo.
Ho scoperto che stiamo vivendo il periodo geologico “Antropicene”, individuato analizzando la plastica come “tecno-fossile”, perché ormai presente ed inserita nella roccia e nei ghiacciai.
Ho scoperto che nel 2100, se andiamo avanti nella stessa direzione, Venezia verrà sommersa.
Attraverso la conoscenza possiamo passare all’azione e cambiare il corso di questo futuro.

Per un Mondo migliore.

#travelpsych 💗 🇮🇹 #travelpsychinitalia #climatechange #stopclimatechange #milanotoday #travelgram #travelgoals #yallersitalia #yallerslombardia
  • • Solving the climate crisis is within our grasp, but we need people like you to stand up and act • [Al Gore]

    Ognuno di noi può fare le differenza nella battaglia per salvare il pianeta.
    Oggi sono stata alla Mostra “Capire il cambiamento climatico”, organizzata in collaborazione con il #nationalgeographic .
    E’ uno spazio esperienziale ed interattivo per comprendere le cause e gli effetti dei fenomeni naturali che stanno avvenendo sulla terra e di come noi esseri umani, e tutto il mondo animale, sta faticando nell’adattarsi ai mutamenti che ne conseguono.
    Parliamo di inquinamento, di fusione dei ghiacciai, di uragani, di estinzione.
    Ho scoperto che i miei comportamenti “eco-sostenibili” quotidiani non sono abbastanza - punteggio oserei dire pessimo.
    Ho scoperto che stiamo vivendo il periodo geologico “Antropicene”, individuato analizzando la plastica come “tecno-fossile”, perché ormai presente ed inserita nella roccia e nei ghiacciai.
    Ho scoperto che nel 2100, se andiamo avanti nella stessa direzione, Venezia verrà sommersa.
    Attraverso la conoscenza possiamo passare all’azione e cambiare il corso di questo futuro.

    Per un Mondo migliore.

    #travelpsych 💗 🇮🇹 #travelpsychinitalia #climatechange #stopclimatechange #milanotoday #travelgram #travelgoals #yallersitalia #yallerslombardia
  • 15 1 19 minutes ago
  • 14 1 42 minutes ago
  • "Il castello dell'Innominato era a cavaliere a una valle angusta e uggiosa, sulla cima d'un poggio che sporge in fuori da un'aspra giogaia di monti, ed è, non si saprebbe dir bene, se congiunto ad essa o separatone, da un mucchio di massi e di dirupi, e da un andirivieni di tane e di precipizi, che si prolungano anche dalle due parti".
(I Promessi Sposi cap. XX)

Con grande probabilità un castello in quella posizione era presente già in epoca carolingia e si ha notizia di una roccaforte proprietà dei Della Torre e danneggiata da Bernabò Visconti. La fortezza (o ciò che ne resta), però, è conosciuta con il nome di Rocca dell'Innominato perché la tradizione vuole che l'edificio fosse stato una delle residenze di Francesco Bernardino Visconti, di nobile famiglia milanese ma che si era macchiato di reati gravissimi, a cui Alessandro Manzoni si ispirò per la creazione del personaggio.
  • "Il castello dell'Innominato era a cavaliere a una valle angusta e uggiosa, sulla cima d'un poggio che sporge in fuori da un'aspra giogaia di monti, ed è, non si saprebbe dir bene, se congiunto ad essa o separatone, da un mucchio di massi e di dirupi, e da un andirivieni di tane e di precipizi, che si prolungano anche dalle due parti".
    (I Promessi Sposi cap. XX)

    Con grande probabilità un castello in quella posizione era presente già in epoca carolingia e si ha notizia di una roccaforte proprietà dei Della Torre e danneggiata da Bernabò Visconti. La fortezza (o ciò che ne resta), però, è conosciuta con il nome di Rocca dell'Innominato perché la tradizione vuole che l'edificio fosse stato una delle residenze di Francesco Bernardino Visconti, di nobile famiglia milanese ma che si era macchiato di reati gravissimi, a cui Alessandro Manzoni si ispirò per la creazione del personaggio.
  • 27 1 1 hour ago